Il bilancio INPS su tre anni di “Quota 100”

Secondo il XXI Rapporto annuale INPS, al 31 dicembre 2021 i pensionati sono 16 milioni (7,7 milioni di maschi e 8,3 milioni di femmine).

1 agosto 2022
di lettura

L’importo lordo delle pensioni complessivamente erogate nel 2021 è di 312 miliardi di euro.

Le femmine, sebbene rappresentino la quota maggioritaria sul totale dei pensionati (52%), percepiscono il 44% dei redditi pensionistici, ovvero 137 miliardi di euro contro i 175 miliardi dei maschi. L’importo medio mensile dei redditi percepiti dagli uomini è superiore a quello delle donne del 37%.

Dei pensionati italiani, il 97% circa percepisce almeno una prestazione dall’INPS e ha un reddito lordo mensile medio di circa 1.640 euro.

I trattamenti previdenziali, ovvero le pensioni di anzianità/anticipate, vecchiaia, invalidità e superstite, assorbono il 92% della spesa, mentre quelli assistenziali, ovvero le prestazioni agli invalidi civili e le pensioni e gli assegni sociali, il restante 8%.

“Quota 100”: bilancio triennio 2019 - 2021

Nel 2019 è stata introdotta, in via sperimentale e per un triennio, la cosiddetta “Quota 100” che permette ai lavoratori di anticipare il pensionamento rispetto ai requisiti per la pensione di vecchiaia o quelli per la pensione anticipata, a condizione di aver almeno 62 anni di età e almeno 38 anni di contribuzione.

A tre anni dal suo avvio, l’INPS traccia un primo bilancio: al 31 dicembre 2021 le domande pervenute sono circa 482 mila, di queste poco meno di 380 mila sono le accolte (79%), 39 mila le giacenti (8%) e 63 mila le respinte (13%), per una quota di accoglimento rispetto al totale delle lavorate prossima all’86%.

Dei pensionati con domanda accolta, più di due terzi sono di genere maschile. La gestione di liquidazione è stata da lavoro dipendente privato per quasi la metà dei casi (49%), da lavoro dipendente pubblico per il 31%, da lavoro autonomo per circa il 20%. Analizzate per anno di decorrenza: il 40% ha decorrenza nel 2019, il 30% nel 2020, il 29% nel 2021 e l’1% successivamente al 2021.

L’età media alla decorrenza si attesta poco al di sopra di 63 anni, mentre l’anzianità media è di 39,6 anni. Mediamente l’anticipo rispetto al più vicino dei requisiti ordinari è di 2,3 anni. L’anticipo incide in maniera significativa sul valore dell’assegno:

  • mediamente lo riduce del 4,5% per anno di anticipo per i lavoratori autonomi
  • del 3,8% per i dipendenti privati
  • del 5,2% per i dipendenti pubblici.

I lavoratori con redditi mediamente elevati, partendo da pensioni di importo maggiore, si preoccupano relativamente meno delle riduzioni connesse a uscite anticipate rispetto ai requisiti ordinari.

Anche se “Quota 100” ha registrato meno adesioni rispetto alle previsioni iniziali, questo canale di uscita è stato comunque utilizzato da una ampia platea di lavoratori che a fine 2025 (quando saranno pressoché esauriti i potenziali aderenti) potrebbe superare i 450 mila soggetti.

“Quota 102”

Nel 2022 è stata introdotta “Quota 102” che permette l’accesso al pensionamento ai lavoratori che nel 2022 compiono almeno 64 anni e maturano almeno 38 anni di contribuzione. Nel sistema contributivo puro esiste anche la possibilità di anticipare il pensionamento con almeno 64 anni di età e un minimo di 20 anni di contribuzione con l’ulteriore condizione di aver maturato un assegno pensionistico pari ad almeno 2,8 volte l’assegno sociale.

Con il venir meno di “Quota 102”, dal 1° gennaio 2023 per la generalità dei lavoratori appartenenti al sistema ex retributivo o misto la possibilità di uscita è limitata ai requisiti ordinari per la pensione di vecchiaia o anticipata.

Fonte: XXI Rapporto annuale INPS (Luglio 2022)

News
Evoluzione e trend servizi assicurativi
Approfondimenti
18 lug 2022 Evoluzione e trend servizi assicurativi
Prometeia ha pubblicato un approfondimento sull’evoluzione dell’offerta e dei servizi assicurativi, curato da Sonia Grieco.
Previdenza complementare: dati COVIP marzo 2022
Approfondimenti
4 lug 2022 Previdenza complementare: dati COVIP marzo 2022
A fine marzo 2022, le posizioni in essere presso le forme pensionistiche complementari sono 9,846 milioni, in crescita di 112.000 unità (+1,1 per cento) rispetto alla fine del 2021.
Premi settore danni: +5,1% nel primo trimestre
Approfondimenti
6 giu 2022 Premi settore danni: +5,1% nel primo trimestre
I premi totali del portafoglio diretto italiano nel settore danni hanno raggiunto per la prima volta i 10 miliardi a fine marzo (+5,1% vs I trimestre 2021).
Italy Protection Forum Awards 2022
Eventi | Istituzionali
12 mag 2022 Italy Protection Forum Awards 2022
Il 10 maggio a Milano, nall’ambito dell’Italy Protection Forum, sono state premiate le eccellenze assicurative nell’ambito Protection .
Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina
Approfondimenti
10 mag 2022 Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina
Alla fine del 2021 l’indice di solvibilità del settore assicurativo ha raggiunto il 260 per cento (era al 243 a fine 2020) e la raccolta premi complessiva è salita del 4 per cento. ...
Talk show Vitanuova all’IPF 2022
Interviste
8 mag 2022 Talk show Vitanuova all’IPF 2022
Fabrizio Colombo Giardinelli, Andrea Figini e Giuseppe Ciccioli hanno presentato all’Italy Protection Forum il modello distributivo Vitanuova nella protection. Leggi la sintesi degli interventi ...
Indagine conoscitiva sul sistema previdenziale e sul settore assistenziale
Approfondimenti
27 apr 2022 Indagine conoscitiva sul sistema previdenziale e sul settore assistenziale
Il Segretario generale IVASS è intervenuto alla Commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza.
Promozione della Clivense in Seconda Categoria
Eventi
21 apr 2022 Promozione della Clivense in Seconda Categoria
La Clivense ha ottenuto la promozione in Seconda Categoria, una sfida che abbiamo seguito da vicino e supportato come sponsor ufficiale, non solo per il nostro legame con la comunità ...
Global insurance market trends 2021
Approfondimenti
5 apr 2022 Global insurance market trends 2021
Lo studio Ocse fornisce una panoramica delle tendenze del mercato assicurativo a livello internazionale.