Global insurance market trends 2021

Lo studio Ocse fornisce una panoramica delle tendenze del mercato assicurativo a livello internazionale.

5 aprile 2022
di lettura

Oltre a coprire i 38 paesi Ocse, l’undicesima edizione considera anche una serie di paesi latinoamericani e asiatici non OCSE.

Il settore assicurativo nel 2020 ha affrontato le conseguenze della pandemia:

  • la raccolta premi è rallentata rispetto al 2019, in particolare nel settore vita
  • gli assicuratori hanno registrato un calo dei pagamenti dei sinistri nel settore danni (meno incidenti stradali causa lockdown)
  • il Covid-19 ha interrotto i tradizionali processi di distribuzione delle assicurazioni e favorito un'ulteriore digitalizzazione dei servizi.

Il report presenta l'andamento della sottoscrizione dei rami vita e danni assicurazioni, sulla base dell'evoluzione dei premi lordi e dei pagamenti dei sinistri. Quindi esamina l'allocazione degli investimenti, la performance degli investimenti degli assicuratori e la redditività delle compagnie di assicurazione.

I premi lordi sono diminuiti del 3% in termini reali nel settore vita, mentre è aumentato in media di meno dell'1% nel settore danni, in confronto con la crescita media del 4,7% ramo vita e del 3,6% ramo danni registrati nel 2019.

Il declino dei premi vita è stata pronunciata in diversi paesi europei (Finlandia, Francia, Lussemburgo, Portogallo, Spagna, Svizzera e Regno Unito).

Nel settore danni, gli eventi catastrofici stanno portando un forte aumento dei pagamenti dei sinistri per l'industria assicurativa. Swiss Re stima che le catastrofi naturali abbiano generato perdite economiche pari a USD 185 miliardi nel 2020, superiore a quello dei due anni precedenti.

Allocazione e performance degli investimenti

L'OECD Global Insurance Statistics offre informazioni sull'allocazione degli investimenti delle compagnie assicurative, utili a capire le loro strategie di investimento nel 2020.

Vita

Gli assicuratori vita di molti paesi analizzati hanno investito la maggior parte dei loro portafogli in obbligazioni. Gli assicuratori tendono a investire principalmente in titoli a reddito fisso al fine di far fronte alle proprie passività a lungo termine e di avere una fonte stabile e regolare di reddito.

Tassi di interesse bassi, in calo anche nel 2020, hanno spinto alcuni assicuratori a cercare rendimenti più elevati e hanno reso la promessa di rendimento garantito ex ante agli assicurati più difficile da soddisfare. I prodotti assicurativi sulla vita con una garanzia di tasso di interesse minimo, non possono infatti cambiare la promessa durante la durata del contratto (OCSE, 2015).

Danni

Anche  gli assicuratori danni considerano le obbligazioni una sicurezza di mercato stabile e una fonte di reddito da investimento importante. Complessivamente, le obbligazioni hanno rappresentato più della metà degli investimenti degli assicuratori danni in 24 su 46 dichiaranti paesi. Gli assicuratori danni tendono a detenere in media più contanti e depositi (14% delle attività) rispetto agli assicuratori vita (9%). Gli assicuratori danni detengono in gran parte strumenti finanziari liquidi per adattarsi alla loro struttura di passività che ha termine più breve.

Anche gli assicuratori danni hanno investito una quota significativa delle loro attività in azioni: nel 2020 hanno superato il 20% dei loro investimenti in 7 paesi, tra cui Francia, Giappone e Stati Uniti.

Ritorno degli investimenti

Le compagnie di assicurazione hanno registrato tassi di rendimento reali positivi sugli investimenti nella maggior parte delle giurisdizioni nel 2020, indipendentemente dal fatto che abbiano svolto attività di assicurazione sulla vita, danni o entrambe.

I rendimenti più forti sono stati osservati in Malesia (9,8%) e Singapore (7,4%) tra gli assicuratori sulla vita; in Costa Rica (7,5%) e Malesia (7,1%) tra gli assicuratori danni; e Lettonia (9,8%) e Singapore (8,6%) tra gli assicuratori compositi.

La performance nel 2020 è stata inferiore a quella del 2019 in 20 delle 34 giurisdizioni per gli assicuratori vita, 17 su 41 giurisdizioni per assicuratori danni e 10 giurisdizioni dichiaranti su 19 per gli assicuratori compositi.

Rendimenti settore assicurativo 2020

Fonte: Global Insurance Market Trend

News
Contest Vitanuova 2022: crociera Genova, Barcellona, Cannes
Istituzionali
30 set 2022 Contest Vitanuova 2022: crociera Genova, Barcellona, Cannes
Quest’anno ci siamo dati appuntamento a bordo della MSC Grandiosa per condividere bei momenti, scambiarci idee ed esperienze e rilassarci.
Assicurazioni e digitalizzazione: dati Anitec - Assinform
Approfondimenti
16 set 2022 Assicurazioni e digitalizzazione: dati Anitec - Assinform
I cambiamenti imposti da clienti sempre più digital driven e da un contesto competitivo in fermento hanno accelerato la trasformazione digitale nel comparto assicurativo.
Allontaniamo i rischi: Report ANIA 2022
Approfondimenti
7 set 2022 Allontaniamo i rischi: Report ANIA 2022
Il mercato assicurativo italiano è al quarto posto in Europa e all’ottavo posto nel mondo per raccolta premi.
Bilanci delle famiglie italiane nel 2020
Approfondimenti
29 ago 2022 Bilanci delle famiglie italiane nel 2020
Secondo l’indagine di Banca d’Italia su oltre 6.000 nuclei familiari, nel 2020 il reddito annuo familiare è stato superiore di circa il 3% rispetto a quello rilevato nell’indagine 2016.
Il bilancio INPS su tre anni di “Quota 100”
Approfondimenti
1 ago 2022 Il bilancio INPS su tre anni di “Quota 100”
Secondo il XXI Rapporto annuale INPS, al 31 dicembre 2021 i pensionati sono 16 milioni (7,7 milioni di maschi e 8,3 milioni di femmine).
Evoluzione e trend servizi assicurativi
Approfondimenti
18 lug 2022 Evoluzione e trend servizi assicurativi
Prometeia ha pubblicato un approfondimento sull’evoluzione dell’offerta e dei servizi assicurativi, curato da Sonia Grieco.
Previdenza complementare: dati COVIP marzo 2022
Approfondimenti
4 lug 2022 Previdenza complementare: dati COVIP marzo 2022
A fine marzo 2022, le posizioni in essere presso le forme pensionistiche complementari sono 9,846 milioni, in crescita di 112.000 unità (+1,1 per cento) rispetto alla fine del 2021.
Premi settore danni: +5,1% nel primo trimestre
Approfondimenti
6 giu 2022 Premi settore danni: +5,1% nel primo trimestre
I premi totali del portafoglio diretto italiano nel settore danni hanno raggiunto per la prima volta i 10 miliardi a fine marzo (+5,1% vs I trimestre 2021).
Italy Protection Forum Awards 2022
Eventi | Istituzionali
12 mag 2022 Italy Protection Forum Awards 2022
Il 10 maggio a Milano, nall’ambito dell’Italy Protection Forum, sono state premiate le eccellenze assicurative nell’ambito Protection .