Confronto tra competenze assicurative e finanziarie degli italiani

IVASS ha pubblicato uno studio che mette a confronto il livello delle competenze assicurative degli italiani, con quello delle competenze finanziarie.

12 febbraio 2022
di lettura

Limitate competenze assicurative dei consumatori ostacolano l’efficienza competitiva dei mercati assicurativi. La consapevolezza dei consumatori in campo assicurativo può essere migliorata tramite programmi di educazione che contribuiscono a superare le asimmetrie informative esistenti tra le compagnie, che collocano sul mercato prodotti assicurativi complessi, e i consumatori.

Gli italiani si trovano a confrontare i prodotti senza avere gli strumenti corretti e spesso non sono in grado di comprendere concetti assicurativi - quali clausole di esclusione, restrizioni di garanzia, condizioni di attivazione del risarcimento - presenti nei contratti tipici, sia dei rami vita sia di quelli danni.

Un’adeguata educazione assicurativa aumenta anche la consapevolezza dei rischi che possono essere coperti dall’assicurazione e aumenta l’equità sociale, tramite un corretto uso dello strumento assicurativo.

Lo studio IVASS

Lo studio misura l’atteggiamento generale degli italiani nei confronti dei prodotti assicurativi, sulla base dei risultati dell’indagine commissionata dall’IVASS “Conoscenza e comportamenti assicurativi degli italiani”, (“Indagine ICCASI”) condotta tra luglio 2020 e febbraio 2021, con interviste dirette su un campione rappresentativo di 2.053 adulti italiani maggiorenni.

I risultati della rilevazione sono confrontati con quelli dell’indagine sull’Alfabetizzazione e le Competenze Finanziarie degli Italiani (IACOFI), condotta dalla Banca d’Italia agli inizi del 2020. L’indicatore di competenze finanziarie emerge dalla somma di punteggi riguardanti tre aspetti: conoscenze, comportamenti, attitudini.

Gli autori, Riccardo Cesari e Leandro D’Aurizio, propongono una definizione di conoscenze, comportamenti e attitudini in campo assicurativo e la costruzione per questi profili di 3 indicatori, che confrontano poi con quelli corrispondenti in campo finanziario.

  • Per la conoscenza, prendono in considerazione la comprensione del concetto generale di assicurazione e la conoscenza dei prodotti specifici; la consapevolezza dei rischi coperti dalla polizza assicurativa considerata e la capacità di valutare le opzioni assicurative per prendere decisioni coerenti con il rischio percepito.
  • Per quanto riguarda l’attitudine, valutano la fiducia ragionevolmente fondata nello strumento assicurativo come metodo di protezione dai rischi.
  • Per la valutazione dei comportamenti analizzano la propensione a utilizzare effettivamente lo strumento assicurativo per tutelarsi in modo corretto dai vari tipi di rischio.

Principali risultati

Le competenze, rilevate da indagini campionarie rappresentative della popolazione di adulti italiani. mostrano stretti legami con le caratteristiche socio-economiche degli intervistati. Tuttavia, le conoscenze assicurative, una volta rese comparabili con quelle finanziarie, risultano sensibilmente inferiori nei livelli e caratterizzate da maggiori divari tra gruppi distinti per sesso, età, istruzione e area di residenza.

  • Conoscenze, attitudini e comportamenti finanziari e assicurativi sono caratterizzati da divari di genere che vedono le donne relativamente sfavorite rispetto agli uomini. I divari sono più rilevanti in campo assicurativo.
  • I divari di età, che rischiano di creare situazioni di esclusione per i soggetti più anziani, emergono soprattutto in campo assicurativo.
  • Gli adulti relativamente meno istruiti sono in situazione di svantaggio sia nel campo delle scelte finanziarie sia, in misura lievemente maggiore, in quello delle scelte assicurative.
  • Il divario geografico Sud-isole/Centro Nord è presente solo in campo assicurativo.
  • La ricchezza familiare è positivamente correlata con le conoscenze e i comportamenti finanziari, molto più debolmente con quelli assicurativi. Viceversa, il reddito è positivamente correlato con l’alfabetizzazione assicurativa e molto meno con quella finanziaria.
  • Rispetto a chi ha livelli di conoscenza maggiori, le fasce di italiani adulti con minori conoscenze in campo assicurativo, presentano divari socio-economici più accentuati rispetto a quanto riscontrato in campo finanziario.

Correlazioni tra competenze

La correlazione tra alfabetizzazione finanziaria e assicurativa, misurabile tramite matching statistico, è estremamente contenuta.

Emerge un legame incrociato tra la conoscenza in campo assicurativo e il comportamento in campo finanziario (quando lo score della conoscenza assicurativa è inferiore alla mediana, anche lo score del comportamento finanziario tende ad essere minore).

Al contrario, la conoscenza in campo finanziario è non correlata con il comportamento in campo assicurativo (lo score di quest’ultimo rimane stabile al variare dello score della conoscenza finanziaria).

Una interpretazione di questo risultato è che la maggiore articolazione della conoscenza in campo assicurativo conduca anche a migliori comportamenti finanziari, mentre la forte specializzazione della conoscenza in campo finanziario, non genera necessariamente comportamenti assicurativi più virtuosi.

Fonte: IVASS Quaderni n. 21 Le competenze assicurative e finanziarie degli italiani a confronto

News
Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina
Approfondimenti
10 mag 2022 Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina
Alla fine del 2021 l’indice di solvibilità del settore assicurativo ha raggiunto il 260 per cento (era al 243 a fine 2020) e la raccolta premi complessiva è salita del 4 per cento. ...
Talk show Vitanuova all’IPF 2022
Interviste
8 mag 2022 Talk show Vitanuova all’IPF 2022
Fabrizio Colombo Giardinelli, Andrea Figini e Giuseppe Ciccioli hanno presentato all’Italy Protection Forum il modello distributivo Vitanuova nella protection. Leggi la sintesi degli interventi ...
Indagine conoscitiva sul sistema previdenziale e sul settore assistenziale
Approfondimenti
27 apr 2022 Indagine conoscitiva sul sistema previdenziale e sul settore assistenziale
Il Segretario generale IVASS è intervenuto alla Commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza.
Promozione della Clivense in Seconda Categoria
Eventi
21 apr 2022 Promozione della Clivense in Seconda Categoria
La Clivense ha ottenuto la promozione in Seconda Categoria, una sfida che abbiamo seguito da vicino e supportato come sponsor ufficiale, non solo per il nostro legame con la comunità ...
Global insurance market trends 2021
Approfondimenti
5 apr 2022 Global insurance market trends 2021
Lo studio Ocse fornisce una panoramica delle tendenze del mercato assicurativo a livello internazionale.
ANIA: premi raccolti in Italia nel 2021
Approfondimenti
31 mar 2022 ANIA: premi raccolti in Italia nel 2021
Il settore assicurativo, dopo il calo del 3,9% causato dalla pandemia, torna alla crescita per volume di premi raccolti totali (+3,8%) nel 2021.
Bilancio 2021: raccolta premi a 72 milioni (+72%)
Istituzionali
16 mar 2022 Bilancio 2021: raccolta premi a 72 milioni (+72%)
Vitanuova Spa chiude il bilancio 2021 con un fatturato di 18,1 milioni di euro (+ 52,2 %).
Il sistema previdenziale italiano nel 2020
Approfondimenti
6 mar 2022 Il sistema previdenziale italiano nel 2020
Il Rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano, curato dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, offre una visione d’insieme del sistema previdenziale italiano.
Confronto tra competenze assicurative e finanziarie degli italiani
Approfondimenti
12 feb 2022 Confronto tra competenze assicurative e finanziarie degli italiani
IVASS ha pubblicato uno studio che mette a confronto il livello delle competenze assicurative degli italiani, con quello delle competenze finanziarie.
AllontAniamo i rischi rimAniamo protetti
Approfondimenti
22 nov 2021 AllontAniamo i rischi rimAniamo protetti
Il Report ANIA 2021 confronta i dati del settore assicurativo italiano con quelli dei principali Paesi europei.