Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina

Alla fine del 2021 l’indice di solvibilità del settore assicurativo ha raggiunto il 260 per cento (era al 243 a fine 2020) e la raccolta premi complessiva è salita del 4 per cento.

10 maggio 2022
di lettura

Secondo i dati pubblicati da Banca d’Italia, il ROE medio del settore assicurativo italiano (circa il 9 per cento) è in flessione rispetto all’anno precedente. La redditività nel comparto vita è rimasta stabile, nel ramo danni è diminuita.

Le turbolenze sui mercati finanziari derivanti dallo scoppio del conflitto in Ucraina hanno avuto un effetto limitato sulla patrimonializzazione delle compagnie italiane.

L’impatto della diminuzione dei corsi azionari e obbligazionari è stato compensato dalla maggiore disponibilità di fondi propri derivante dal rialzo della curva dei tassi di interesse privi di rischio, utilizzata dalle assicurazioni per calcolare le riserve tecniche.

Anche secondo un’indagine condotta dall’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass), le compagnie si attendono un impatto medio-basso degli effetti del conflitto sulla loro profittabilità e solvibilità.

Le strategie di diversificazione degli investimenti per area geografica e settore industriale hanno limitato le esposizioni, dirette e indirette, delle compagnie italiane verso emittenti russi, bielorussi e ucraini che, a dicembre 2021, ammontavano a 1,2 miliardi (0,1 per cento del totale degli investimenti delle assicurazioni italiane).

Anche gli investimenti nei settori ad alta intensità energetica erano contenuti (15 miliardi a dicembre del 2021; 1 per cento degli investimenti complessivi).

Le compagnie italiane restano comunque soggette ai rischi di variazione degli spread obbligazionari, privati e pubblici, che potrebbero aumentare.

Nel breve termine, gli ulteriori aumenti dell’inflazione e dei costi delle materie prime, il rallentamento dell’attività economica e la propagazione della crisi su altri settori potrebbero comportare flessioni della redditività.

Oltre al generale rialzo dei costi di gestione, nel comparto danni sono attesi incrementi degli oneri per sinistri in particolare nel ramo RC auto (che in termini di premi rappresenta il 34 per cento del settore danni), anche a seguito dei rincari dei pezzi di ricambio.

Nel comparto vita, il rialzo dei tassi di interesse ha ridotto i rischi di copertura delle garanzie finanziarie e potrebbe indurre un rilancio dei prodotti vita tradizionali. Tuttavia sono attesi incrementi dei riscatti e riduzioni della raccolta premi (in particolare dei contratti unit linked), per la minore capacità di risparmio dovuta all’inasprimento delle condizioni macroeconomiche.

Dall’inizio della guerra si osserva una forte volatilità delle quotazioni delle compagnie italiane che, ad aprile, erano tornate a livelli superiori a quelli antecedenti la pandemia.

Fonte: Banca d’Italia (Rapporto sulla stabilità finanziaria - 29 aprile 2022)

News
Premi settore danni: +5,1% nel primo trimestre
Approfondimenti
31 mag 2022 Premi settore danni: +5,1% nel primo trimestre
I premi totali del portafoglio diretto italiano nel settore danni hanno raggiunto per la prima volta i 10 miliardi a fine marzo (+5,1% vs I trimestre 2021).
Italy Protection Forum Awards 2022
Eventi | Istituzionali
12 mag 2022 Italy Protection Forum Awards 2022
Il 10 maggio a Milano, nall’ambito dell’Italy Protection Forum, sono state premiate le eccellenze assicurative nell’ambito Protection .
Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina
Approfondimenti
10 mag 2022 Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina
Alla fine del 2021 l’indice di solvibilità del settore assicurativo ha raggiunto il 260 per cento (era al 243 a fine 2020) e la raccolta premi complessiva è salita del 4 per cento. ...
Talk show Vitanuova all’IPF 2022
Interviste
8 mag 2022 Talk show Vitanuova all’IPF 2022
Fabrizio Colombo Giardinelli, Andrea Figini e Giuseppe Ciccioli hanno presentato all’Italy Protection Forum il modello distributivo Vitanuova nella protection. Leggi la sintesi degli interventi ...
Indagine conoscitiva sul sistema previdenziale e sul settore assistenziale
Approfondimenti
27 apr 2022 Indagine conoscitiva sul sistema previdenziale e sul settore assistenziale
Il Segretario generale IVASS è intervenuto alla Commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza.
Promozione della Clivense in Seconda Categoria
Eventi
21 apr 2022 Promozione della Clivense in Seconda Categoria
La Clivense ha ottenuto la promozione in Seconda Categoria, una sfida che abbiamo seguito da vicino e supportato come sponsor ufficiale, non solo per il nostro legame con la comunità ...
Global insurance market trends 2021
Approfondimenti
5 apr 2022 Global insurance market trends 2021
Lo studio Ocse fornisce una panoramica delle tendenze del mercato assicurativo a livello internazionale.
ANIA: premi raccolti in Italia nel 2021
Approfondimenti
31 mar 2022 ANIA: premi raccolti in Italia nel 2021
Il settore assicurativo, dopo il calo del 3,9% causato dalla pandemia, torna alla crescita per volume di premi raccolti totali (+3,8%) nel 2021.
Bilancio 2021: raccolta premi a 72 milioni (+72%)
Istituzionali
16 mar 2022 Bilancio 2021: raccolta premi a 72 milioni (+72%)
Vitanuova Spa chiude il bilancio 2021 con un fatturato di 18,1 milioni di euro (+ 52,2 %).