Assicurazioni italiane e conflitto in Ucraina

Alla fine del 2021 l’indice di solvibilità del settore assicurativo ha raggiunto il 260 per cento (era al 243 a fine 2020) e la raccolta premi complessiva è salita del 4 per cento.

10 maggio 2022
di lettura

Secondo i dati pubblicati da Banca d’Italia, il ROE medio del settore assicurativo italiano (circa il 9 per cento) è in flessione rispetto all’anno precedente. La redditività nel comparto vita è rimasta stabile, nel ramo danni è diminuita.

Le turbolenze sui mercati finanziari derivanti dallo scoppio del conflitto in Ucraina hanno avuto un effetto limitato sulla patrimonializzazione delle compagnie italiane.

L’impatto della diminuzione dei corsi azionari e obbligazionari è stato compensato dalla maggiore disponibilità di fondi propri derivante dal rialzo della curva dei tassi di interesse privi di rischio, utilizzata dalle assicurazioni per calcolare le riserve tecniche.

Anche secondo un’indagine condotta dall’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass), le compagnie si attendono un impatto medio-basso degli effetti del conflitto sulla loro profittabilità e solvibilità.

Le strategie di diversificazione degli investimenti per area geografica e settore industriale hanno limitato le esposizioni, dirette e indirette, delle compagnie italiane verso emittenti russi, bielorussi e ucraini che, a dicembre 2021, ammontavano a 1,2 miliardi (0,1 per cento del totale degli investimenti delle assicurazioni italiane).

Anche gli investimenti nei settori ad alta intensità energetica erano contenuti (15 miliardi a dicembre del 2021; 1 per cento degli investimenti complessivi).

Le compagnie italiane restano comunque soggette ai rischi di variazione degli spread obbligazionari, privati e pubblici, che potrebbero aumentare.

Nel breve termine, gli ulteriori aumenti dell’inflazione e dei costi delle materie prime, il rallentamento dell’attività economica e la propagazione della crisi su altri settori potrebbero comportare flessioni della redditività.

Oltre al generale rialzo dei costi di gestione, nel comparto danni sono attesi incrementi degli oneri per sinistri in particolare nel ramo RC auto (che in termini di premi rappresenta il 34 per cento del settore danni), anche a seguito dei rincari dei pezzi di ricambio.

Nel comparto vita, il rialzo dei tassi di interesse ha ridotto i rischi di copertura delle garanzie finanziarie e potrebbe indurre un rilancio dei prodotti vita tradizionali. Tuttavia sono attesi incrementi dei riscatti e riduzioni della raccolta premi (in particolare dei contratti unit linked), per la minore capacità di risparmio dovuta all’inasprimento delle condizioni macroeconomiche.

Dall’inizio della guerra si osserva una forte volatilità delle quotazioni delle compagnie italiane che, ad aprile, erano tornate a livelli superiori a quelli antecedenti la pandemia.

Fonte: Banca d’Italia (Rapporto sulla stabilità finanziaria - 29 aprile 2022)

News
Rapporto Edufin 2022
Approfondimenti
3 nov 2022 Rapporto Edufin 2022
Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria conduce dal 2020 un’indagine per analizzare la condizione finanziaria delle famiglie e il loro livello di alfabetizzazione finanziaria.
Esposizione delle Pmi al rischio alluvioni, frane e terremoti
Approfondimenti
17 ott 2022 Esposizione delle Pmi al rischio alluvioni, frane e terremoti
Integrando i dati ISPRA e INGV, che classificano i rischi da alluvioni, frane e terremoti con le informazioni di Cerved, è possibile delineare l’esposizione delle PMI italiane alle 3 componenti del rischio fisico.
Inaugurato a Verona il LABoratorio d’impresa 5.0 John Bosco
Interviste
3 ott 2022 Inaugurato a Verona il LABoratorio d’impresa 5.0 John Bosco
Vitanuova è partner del progetto LABoratorio 5.0, uno spazio in cui le idee dei giovani trovano ascolto, vengono vagliate, supportate e sviluppate.
Contest Vitanuova 2022: crociera Genova, Barcellona, Cannes
Eventi | Istituzionali
30 set 2022 Contest Vitanuova 2022: crociera Genova, Barcellona, Cannes
Quest’anno ci siamo dati appuntamento a bordo della MSC Grandiosa per condividere bei momenti, scambiarci idee ed esperienze e rilassarci.
Assicurazioni e digitalizzazione: dati Anitec - Assinform
Approfondimenti
16 set 2022 Assicurazioni e digitalizzazione: dati Anitec - Assinform
I cambiamenti imposti da clienti sempre più digital driven e da un contesto competitivo in fermento hanno accelerato la trasformazione digitale nel comparto assicurativo.
Allontaniamo i rischi: Report ANIA 2022
Approfondimenti
7 set 2022 Allontaniamo i rischi: Report ANIA 2022
Il mercato assicurativo italiano è al quarto posto in Europa e all’ottavo posto nel mondo per raccolta premi.
Bilanci delle famiglie italiane nel 2020
Approfondimenti
29 ago 2022 Bilanci delle famiglie italiane nel 2020
Secondo l’indagine di Banca d’Italia su oltre 6.000 nuclei familiari, nel 2020 il reddito annuo familiare è stato superiore di circa il 3% rispetto a quello rilevato nell’indagine 2016.
Il bilancio INPS su tre anni di “Quota 100”
Approfondimenti
1 ago 2022 Il bilancio INPS su tre anni di “Quota 100”
Secondo il XXI Rapporto annuale INPS, al 31 dicembre 2021 i pensionati sono 16 milioni (7,7 milioni di maschi e 8,3 milioni di femmine).
Evoluzione e trend servizi assicurativi
Approfondimenti
18 lug 2022 Evoluzione e trend servizi assicurativi
Prometeia ha pubblicato un approfondimento sull’evoluzione dell’offerta e dei servizi assicurativi, curato da Sonia Grieco.